Tutti i prodotti in WPC a marchio GAR_deck sono  di facile manutenzione, non necessitano di sabbiatura, smacchiatura o verniciatura. L'unico accorgimento richiesto  è la pulizia periodica con la scopa o lo spazzolone e il lavaggio con acqua quando necessario, come per qualsiasi altro pavimento.

PULIZIA ORDINARIA

Per mantenere la pavimentazione pulita è sufficiente detergerla utilizzando normali accessori per la pulizia, con acqua tiepida e detergente neutro.

Al fine di ottenere un buon risultato , senza il correre il rischio di creare graffiature, la spazzolatura deve essere fatta in direzione longitudinale, ovvero in senso parallelo alla zigrinatura delle doghe. E’ necessario risciacquare abbondantemente se si utilizzano detergenti in modo da salvaguardare il WPC.

Per un accurata pulizia è’ possibile utilizzare anche un idropulitrice ad alta pressione, (max. 80 bar, tenendo una distanza dal pavimento di minimo 30 cm), e pulire la superficie sempre con un prodotto neutro.

Evitare l’utilizzo di utensili in metallo o appuntiti per eliminare lo sporco.

Eventuali macchie di olio, grasso ecc. possono essere eliminate con uno grassatore universale.

PULIZIA STRAORDINARIA

In caso di sporco persistente è possibile utilizzare un detergente a base di cloro (candeggiante) e acqua calda, con diluizione del 3-4%.

In ogni caso si raccomanda di testare sia il candeggiante che altri prodotti di pulizia in una zona nascosta o in un angolo al fine di evitare eventuali danni alla pavimentazione di legno composito.

In casi particolari, per macchie ostinate si possono utilizzare spugne o spazzole leggermente abrasive. L’area levigata inizialmente risulterà più chiara, tale disomogeneità comparirà nel tempo assumendo anch’essa la stessa tonalità di colore iniziale.

 

ALCUNE INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE

La superficie dei profili WPC a marchio GAR_deck  è  compatta e rende difficile il proliferare di muffe, tuttavia è possibile che, specialmente in ambienti umidi, funghi, alghe o spore portate dal vento possano depositarsi e attecchire sulle tavole di legno composito come su qualsiasi altra superficie. In questo caso pulire con una scopa e/o periodicamente con l'idropulitrice per mantenere belle le tavole ed evitare che questo accada. Non usare fertilizzanti  in prossimità del WPC.  Fare attenzione che non ci siano ristagni d’acqua sulla superficie.

Può capitare che grasso, olio motore, orme di fango ed escrementi animali possono macchiare le tavole. Usare uno sgrassatore non aggressivo e poi risciacquate con acqua o idropulitrice. Anche la parte verde più abrasiva delle classiche spugnette, usata con molta delicatezza per evitare di lasciare chiazze bianche, è ottima per rimuovere alcuni tipi di macchie grasse.

Evitare di usare carta vetrata per rimuovere le macchie perché rimarrebbero i segni biancastri dell’abrasione.

Il cloro o altre sostanze chimiche utilizzate nelle piscine non danneggiano il legno composito GAR_deck

Il sale  o scioglitori di ghiaccio non danneggiano la superficie di WPC GAR_deck , perché ha una buona protezione chimica

Ad ogni modo per  rimuovere ghiaccio o neve, oltre ai normali scioglitori di ghiaccio si possono utilizzare pale in plastica da usarsi come su un normale legno. Non colpire la superficie per non intaccarla.

In particolari condizioni di umidità o in zone con presenza nell'aria di numerosi tipi di spore potrebbero comparire sulla superficie delle vostre tavole in legno composito delle macchie scure di muffa. In questo caso si possono utilizzare prodotti antimuffa in commercio che assicurano una rapida rimozione delle stesse senza dover strofinare.