Il WPC a marchio GAR_deck è una soluzione per pavimenti e rivestimenti realizzata in legno composito WPC facilmente posabile utilizzando attrezzi normalmente usati per prodotti in legno naturale.
 
NOTE GENERALI
Le doghe in WPC ed i profili di supporto devono essere sempre conservati in piano evitando l’esposizione alla luce del sole.
Controllare accuratamente l’integrità del legno composito prima di installarlo, qualsiasi difformità/difetto dovrà essere immediatamente comunicato al fornitore. Dopo l’installazione non verranno accettate contestazioni.
Per sua caratteristica è possibile che  il WPC italiano si presenti con leggere difformità di colore tra una doga e l’altra. Per un miglior risultato cromatico suggeriamo una combinazione delle doghe di tipo casuale.
Qualora si proceda all’installazione del WPC su superfici rilevanti è necessario procedere alla posa in lotti di 100 mq. alla volta.
 
MODALITA’ DI POSA DELLA DOGA WPC
E’ possibile  posare le doghe in legno composito in due modalità : stile irregolare (Inglese) o a moduli.
La prima soluzione  di posa uniforme e bilanciata  permette di utilizzare l’intera lunghezza delle doghe consentendo di non considerare i vincoli dimensionali della superficie da ricoprire.
Qualora si scegliesse l’opzione a moduli e non si usassero doghe di lunghezza specifica, ci sarebbe un grosso sfrido di materiale.
Di regola i profili alla fine di ogni pannello devono essere fissati attraverso l’intera lunghezza del pavimento.
 
PREDISPORRE LA SUPERFICIE PER PER LA POSA DEL WPC A MARCHIO GAR-deck :
Pulire accuratamente l’area dove andrà montato il legno composito.
La superficie deve essere
piatta e perfettamente regolare con una leggera inclinazione (3 mm. per metro), per assicurare il drenaggio dell’acqua.
La superficie può essere preparata usando uno strato di calcestruzzo o uno strato di qualsiasi altro materiale per massetto (anche mattonelle).
Nel caso siano installati  degli irrigatori posizionarli lontano dal WPC a marchio GAR-deck in quanto si potrebbero verificare depositi di residui di calcare o ferro.
 
INSTALLAZIONE DEI PROFILI DI SOTTOSTRUTTURA
I profili devono essere utilizzati esclusivamente su superfici perfettamente regolari.
I profili non sono strutturali e devono essere interamente supportati.
Per i pavimenti sopra elevati con supporti regolabili e autolivellanti è indispensabile che i supporti siano fissati sia al pavimento che al profilo utilizzando colle e/o adesivi adatti.
Effettuare la posa dei profili sulla superficie ponendo attenzione a lasciare il debito spazio tra gli stessi in base all’inclinazione che si desidera dare alle doghe. ATTENZIONE i profili laterali devono essere fissati al pavimento.
Bisogna considerare che se si sceglie la tecnica irregolare (o Inglese) quando due doghe si incontrano bisogna utilizzare due profili alla fine delle doghe.
Non bisogna mai utilizzare un singolo profilo ed un singola clip quando si uniscono due doghe.

N.B. :  Qualora il pavimento fosse destinato ad uso inteno o commerciale si consiglia di ridurre lo spazio tra i profili di sottostruttura. Il legno composito GAR_deck non è da considerare carrabile ma solamente pedonale.

Se i pavimenti hanno una lunghezza maggiore rispetto a quella dei profili di sottostruttura è consigliato accostare il secondo profilo al primo.
 
Il minimo quantitativo di profili da utilizzare da un lato all’altro deve essere tassativamente di 3 unità per piattaforma, anche se la piattaforma è di una larghezza ridotta.
 
Assicurarsi di garantire una buona ventilazione dello spazio tra i profili, questo spazio non deve essere in nessun caso ostruito.
 
FISSAGGIO DELLE DOGHE IN WPC AI PROFILI DI SOTTOSTRUTTURA
Utilizzando per il montaggio clips di polipropilene o clips d’acciaio si ha un’installazione rapida e facile.
Durante il processo di montaggio utilizzando le clips, lo spazio tra le doghe in larghezza deve essere di 3 mm.                
Ciascuna doga in legno composito deve essere fissata a ciascun profilo.
 
Si sconsiglia di installare il pavimento WPC a marchio GAR-deck senza le clips standard. Questo sistema permette la normale dilatazione del materiale.
 
SPAZI TRA LE DOGHE IN WPC E SPAZI TRA I PROFILI DI SOTTOSTRUTTURA
In tutti i sistemi di pavimentazione, lo spazio tra le doghe e i profili è necessario. Permette la normale espansione del materiale ed il drenaggio dell’acqua.
Per quanto riguarda lo spazio minimo da lasciare tra le doghe e i profili terminali si consiglia:
Fino a 2 mt lasciare un interspazio di 4 mm
Fino a 3 mt lasciare un interspazio di 6 mm
Fino a 4 mt lasciare un interspazio di 8 mm
Il minimo spazio consigliato in fase di posa delle doghe in legno composito e gli elementi fissi quali pareti, muri o quant’altro è di 15 mm.
Questa distanza  minima deve essere sempre assicurata e anche aumentata quando si posa una pavimentazione vicino a delle porte, questa attenzione assicura il normale drenaggio dell’acqua in caso di forti piogge. Attenzione che con il passare del tempo lo spazio tende a diminuire.
Sul bordo di ogni doga WPC, utilizzare 1 profilo ed una clips per ogni bordo o chiusura. Non bisogna mai utilizzare un profilo ed un singola clips quando si uniscono due doghe nella parte finale, in caso di normale espansione le doghe potrebbero sganciarsi.
Tutte le  estremità devono sempre essere fissate con il sistema clip/profilo e non bisogna mai lasciare che la linea finale della doga superi il profilo di più di 10 mm, mantenendo sempre uno spazio tra i lati del profilo di almeno 30 mm.
pdfIstruzioni montaggio WPC a marchio GAR_deck